Cos'è l'ottimizzazione della produzione?

L'ottimizzazione della produzione comprende una serie di attività legate alla misurazione, all'analisi, alla modellazione, alla definizione delle priorità e all'implementazione di azioni per migliorare la produttività. L'ottimizzazione del prodotto affronta questi problemi di produzione:

  • Linee di produzione lente
  • Lavori in corso sospesi da tempo
  • Postazioni di lavoro separate oberate di lavoro in corso
  • Spazio non necessario utilizzato per lo stoccaggio
  • Errori multipli che richiedono una rielaborazione
  • Colli di bottiglia nelle postazioni di lavoro
  • Tempi prolungati per la consegna
  • Incoerenza nella produttività
  • Processo di produzione e di gestione contorto

Diagramma di ottimizzazione della produzione

Con l'ottimizzazione della produzione, un'azienda è in una posizione migliore per comprendere e gestire i suoi processi di produzione e i suoi colli di bottiglia. I produttori ottimizzano il sistema per migliorare produttività e tempi di consegna. Come risultato, le vendite aumentano e l'azienda può pensare a piani di espansione per il futuro.

L'ottimizzazione della produzione monitora anche una serie di prestazioni attraverso indicatori, incoraggiando i dipendenti a farsi carico dell'eliminazione di pratiche inutili. Alcuni altri benefici sono la riduzione dei tempi di produzione, il miglioramento della capacità produttiva e una migliore qualità, il tutto a costi di produzione inferiori.

E-Book gratuito: quale tipo di analytics è giusto per te? Reporting, Predictive Analytics e tutto il resto
E-Book gratuito: quale tipo di analytics è giusto per te? Reporting, Predictive Analytics e tutto il resto
Quale tipo di analytics è giusto per te? Trova la soluzione migliore per le tue esigenze aziendali.

Come funziona l'ottimizzazione della produzione?

Come per qualsiasi processo, l'ottimizzazione della produzione lavora prima con l'azienda, individuando i principali problemi che ha nel processo di produzione. Fatto ciò, l'organizzazione deve fissare obiettivi adeguati e un manager deve essere in grado di rispondere a queste domande:

  1. L'organizzazione ha individuato i colli di bottiglia specifici e ha verificato le risorse necessarie per raggiungere gli obiettivi di produzione?
  2. L'organizzazione è in grado di fornire dati precisi, oggettivi e quantitativi per migliorare i processi e aumentare la produttività?
  3. Qual è la strategia dell'azienda? Come definisce gli obiettivi raggiungibili?
  4. L'organizzazione è in grado di individuare i metodi di misurazione, la frequenza e la calibrazione nei suoi processi di produzione?
  5. L'organizzazione è in grado di individuare e gestire tutti i possibili ostacoli al processo di ottimizzazione (come informazioni insufficienti sul personale, comunicazione o software)?
  6. L'organizzazione è in grado di modulare le sue attività e ottimizzare ogni modulo?

Una volta risposto a tutte queste domande, l'azienda deve considerare i vari metodi di modellazione, simulazione, ottimizzazione e controllo che utilizzerà. Qual è l'input per ognuno di essi? Sono le persone o il capitale, le risorse naturali o le questioni relative al ritorno degli investimenti? L'organizzazione sta cercando di competere con altri nel mercato, di affrontare una nuova legge varata o semplicemente di adattarsi alla domanda del mercato? Quali sono le variazioni che l'organizzazione affronta in ognuno di questi fattori e perché esistono variazioni? Quali sono i parametri di input ottimali? Come vengono mantenuti questi parametri di input ottimali? Sono sempre gli stessi?

Queste considerazioni si ottimizzano e si migliorano continuamente nel tempo. Le aziende dovrebbero imparare come riuscire a trovare e aggiornare nuove serie di parametri di input ottimali, soprattutto perché i prodotti e le materie prime cambiano costantemente. Il criterio di produzione ottimale è determinato da:

  • Prezzo
  • Qualità
  • Consegne migliori e più rapide
  • Prodotti sicuri per l'ambiente

La maggior parte dei metodi di ottimizzazione della produzione fanno uso di un'analisi della funzione di costo principale insieme a numerosi parametri di input (fattori che possono essere controllati o non controllati).

Vantaggi dell'ottimizzazione della produzione

L'ottimizzazione della produzione è in grado di modificare le operazioni di produzione e renderla efficiente su più livelli. Se l'ottimizzazione è implementata correttamente, l'organizzazione può ottenere una serie di benefici:

  • Migliorare l'efficienza generale dei macchinari
  • Ridurre i ritardi di produzione
  • Garantire una riduzione dei guasti ai macchinari
  • Migliorare l'efficacia dei macchinari
  • Monitorare regolarmente la disponibilità dei macchinari e le loro prestazioni
  • Aumentare la qualità e la resa
  • Prevedere le variazioni delle prestazioni di produzione con l'aiuto della ML su cloud per analizzare gli sprechi e rilevare le inefficienze
  • Ridurre i tempi di inattività o gli straordinari e qualsiasi manutenzione non programmata con l'IA per aumentare la trasformazione della fabbrica
  • Ottimizzare l'uso dell'energia per risparmiare sui costi e salvaguardare l'ambiente
  • Analizzare le fonti di scarti, sprechi ed eventuali inefficienze con l'IA
Prova TIBCO Spotfire - Prova gratuita
Prova TIBCO Spotfire - Prova gratuita
Con TIBCO Spotfire, la soluzione di analisi più completa sul mercato, scopri facilmente nuove insight dai tuoi dati.

Tecniche di ottimizzazione della produzione

Dopo aver posto le basi per l'ottimizzazione della produzione, le aziende possono usare questi metodi per implementare l'ottimizzazione:

Prevedere le aspettative del mercato

Ogni azienda manifatturiera deve stimare i volumi di produzione necessari. Sfortunatamente, la maggior parte delle organizzazioni non ha stime per le vendite future. Le vendite possono essere previste esaminando i dati di vendita storici e le tendenze prevalenti del mercato. Mettendo in campo strumenti di reportistica avanzati, un'organizzazione può accedere a informazioni dettagliate sulle vendite e sull'inventario dell'azienda.

Gestire l'inventario

Uno strumento chiave per la pianificazione e l'ottimizzazione della produzione è il processo di gestione dell'inventario di qualità. Questo processo è difficile da realizzare manualmente e deve essere automatizzato. L'automazione del sistema di gestione dell'inventario aiuta un'azienda a visualizzare quali risorse ha a disposizione in qualsiasi momento. Con un sistema di gestione dell'inventario di qualità, i pianificatori della produzione possono monitorare i livelli di inventario e automatizzare il rifornimento delle scorte. I sistemi automatizzati possono anche prevedere i requisiti dell'inventario.

Preparare il personale per la produzione

Le aziende devono fare in modo che sia gli impianti sia la forza lavoro siano disponibili in ogni momento. Per una buona ottimizzazione della produzione, è importante stimare quanti dipendenti sono necessari nel processo di produzione e quali dovrebbero essere le loro competenze. Fornire ai dipendenti gli strumenti giusti e la formazione necessaria su macchinari avanzati è essenziale.

Standardizzare le fasi e la gestione del tempo

Ogni processo di produzione necessita di conoscere dove e quando avviene ogni fase e quanto tempo occorre per completarla. Bisogna tenere a mente che non tutte le fasi si verificano in sequenza: alcune si verificano in tandem, mentre altre seguono una serie prestabilita. Una volta che il processo è stato mappato, diventa più facile capire quanto tempo ogni processo può richiedere per essere completato. Per qualsiasi attività ripetitiva, è meglio standardizzare il processo.

Inoltre, documentare tutte le attività simili nel processo di produzione stabilisce una linea di base per il futuro, nel caso in cui avvenga un cambiamento nei percorsi o nei tempi dei processi di produzione più recenti. Creare una linea di base aiuta le aziende ad accelerare il processo di pianificazione della produzione.

Individuare i possibili problemi

Il modo migliore per anticipare eventuali problemi nel processo di produzione è raccogliere dati storici su lavori simili. Con l'accesso ai tempi di lavorazione, ai materiali usati e ai guasti, un'azienda può applicare la tecnica dell'analisi della modalità e degli effetti dei guasti per analizzare i possibili rischi e ridurre le probabilità che si verifichino. Con l'analisi della modalità e degli effetti dei guasti, un'azienda è in grado di studiare a fondo i suoi processi e trovare dei modi per ridurre l'impatto di qualsiasi potenziale problema nelle operazioni.

Comunicare i piani

I dipendenti devono essere a conoscenza di tutti i piani per ottimizzare la produzione, cosa che può essere fatta tramite un software di produzione. Il piano, i relativi ordini di lavoro e i programmi di produzione possono essere condivisi in modo che i dipendenti siano sempre consapevoli delle loro responsabilità e possano controllare il sistema di produzione in qualsiasi momento.

L'ottimizzazione della produzione fa ciò che ogni azienda spera: produrre costantemente prodotti di qualità in un tempo ottimale, tenendo conto delle richieste del mercato.