Che cos'è il grafico a piramide?

Il grafico a piramide è un diagramma semplice e di facile comprensione utilizzato per mostrare gerarchie, flussi di lavoro o semplici insiemi di dati singoli. Possono essere chiamati anche diagrammi a triangolo, per ovvie ragioni: la loro forma è triangolare, divisa in sezioni orizzontali. Questi grafici vengono utilizzati per confrontare un singolo insieme di dati, mostrare le proporzioni o illustrare una gerarchia o un flusso di lavoro direzionale.

Esempio di grafico a piramide

Un esempio di grafico a piramide che tutti conoscono è la piramide alimentare, con frutta e verdura negli strati inferiori, carboidrati e proteine nel secondo e grassi nella sezione superiore (o qualche variazione di questo ordine).

I grafici a piramide sono utilizzati da molto tempo: forse il più famoso diagramma piramidale storico è la Gerarchia dei bisogni di Maslow, creata nel 1943. Questo grafico presenta cinque livelli di bisogni che devono essere soddisfatti prima di passare al livello successivo, raggiungendo infine l'autorealizzazione, che è un esempio di semplice diagramma piramidale di flusso del processo.

Prova TIBCO Spotfire - Prova gratuita
Prova TIBCO Spotfire - Prova gratuita
Con TIBCO Spotfire, la soluzione di analisi più completa sul mercato, scopri facilmente nuove insight dai tuoi dati.

Quando è opportuno usare un grafico a piramide?

Nel mondo degli affari, il grafico a piramide ha un campo di utilizzo piuttosto ristretto. In generale, viene utilizzato nelle presentazioni quando è necessario mostrare una struttura gerarchica. Viene utilizzato per mostrare:

  • I passi compiuti per la realizzazione di un compito, come la misurazione dei dati, che fornisce informazioni e informa il processo decisionale.
  • Semplici quote di mercato, vendite, quantità di investimenti o altri dati basati su cifre.
  • Posizioni di gestione aziendale o altri ruoli gerarchici.

Un esempio di grafico a piramide quantitativa potrebbe essere quello di un'azienda che esamina un numero complessivo di valori di vendita negli Stati in cui ha delle filiali, con ogni strato a rappresentare un ramo della catena. In questo grafico, gli strati hanno uno spessore variabile a seconda della percentuale di contributo alle vendite complessive. Si potrebbe utilizzare un grafico a barre, ma in genere un grafico piramidale è considerato più accattivante e più facile da leggere.

Un esempio di diagramma piramidale che mostra le fasi di realizzazione di un compito può essere la piramide delle vendite e del marketing, che fornisce un esempio del processo di vendita. Partendo dal basso e salendo verso l'alto, le fasi potrebbero essere le seguenti:

  • Fare i "compiti a casa" e ricercare i potenziali clienti
  • Definire gli obiettivi per il cliente
  • Prendere decisioni strategiche su come affrontarlo
  • Creare consapevolezza del tuo marchio nei potenziali clienti
  • Generare potenziali clienti
  • Consolidare potenziali clienti
  • Creare nuovi clienti
  • Assicurarsi clienti abituali

Un esempio di grafico gerarchico può essere un semplice diagramma che illustra una famiglia, con i nonni in alto, i genitori al centro, i figli e i nipoti in basso.

Migliori pratiche per i grafici a piramide

I grafici a piramide dovrebbero seguire queste buone pratiche:

  • I dati devono mostrare la struttura gerarchica, la quantità o la dimensione.
  • Deve poter essere ordinato progressivamente.
  • Dovrebbe esserci solo un argomento o un set di dati.

Innanzitutto, scegli l'argomento e dai un nome alla piramide. Poi scegli le sottocategorie, facendo attenzione a essere selettivo/a. Altrimenti, se si scelgono troppe sottocategorie, il grafico potrebbe diventare disordinato, affollato o complicato.

Quindi, scegli un valore e uno stato per le sottocategorie. Organizzale in una gerarchia con l'azione più importante, la più grande o la prima in basso e l'azione più piccola, la meno importante o l'ultima in alto.

Infine, dividi la piramide in sezioni ed etichettale con le sottocategorie e l'ordine che hai deciso, scegliendo colori o immagini nei livelli che riflettono l'argomento.

Vantaggi dei grafici a piramide

Di seguito sono riportati alcuni vantaggi comuni dell'utilizzo dei grafici piramidali:

I grafici a piramide sono incredibilmente semplici e facili da comprendere

I grafici a piramide sono utilizzati per trasmettere un messaggio semplice. Sia visivamente che attraverso il testo, trasmettono il messaggio senza bisogno di ulteriori spiegazioni o immagini. Questo li rende incredibilmente efficaci e semplici da interpretare.

I grafici a piramide mostrano le gerarchie

Non esistono molti modi grafici per mostrare una gerarchia. In questo modo, i grafici piramidali sono piuttosto unici e occupano una nicchia specifica.

Svantaggi dei grafici piramidali

I grafici piramidali presentano due problemi principali, che verranno analizzati in dettaglio di seguito:

I grafici a piramide necessitano di piccoli set di dati

I grafici a piramide devono rimanere molto semplici. L'aggiunta di ulteriori livelli o gradini al grafico può renderlo molto rapidamente confusionario, dunque inutile. Il creatore del grafico deve lavorare per mantenerlo nella sua essenza.

I grafici a piramide possono essere ingannevoli

La sezione più ampia può avere la superficie maggiore, ma la larghezza non equivale necessariamente al fattore di influenza maggiore. La larghezza indica solo una gerarchia, mentre l'altezza indica una dimensione o un'influenza. Quindi, visivamente, l'area totale dei livelli può far sembrare un aspetto più importante di quanto non sia in realtà.

Alternative ai grafici a piramide

Di seguito sono riportate alcune alternative comuni ai grafici piramidali.

Grafici a piramide della popolazione

Sebbene assomiglino ai grafici a piramide, non sono correlati. Un grafico a piramide della popolazione è uno strumento geografico in cui i dati relativi a una popolazione vengono visualizzati in un grafico per mostrare la distribuzione di età e sesso in relazione a un particolare argomento. In quasi tutti gli scenari, ci sono più bambini che anziani e il numero diminuisce man mano che il grafico sale, creando una forma piramidale. Tuttavia, nonostante la forma simile a un triangolo, questi grafici sono molto diversi da quelli a piramide.

Grafici a piramide rovesciata

Se si capovolge la piramide sulla punta, si ottiene un grafico a piramide rovesciata. Questi grafici visualizzano le stesse informazioni di quelli piramidali, ma evidenziano l'ordine inverso. Per esempio, invece di un grafico che mostra l'AD come il più importante e quindi in cima, e i clienti in fondo, la piramide rovesciata ha un ordine inverso, con i clienti in cima e l'AD alla base.

Grafici a imbuto

Più comunemente utilizzato per dimostrare un imbuto di vendita, un grafico a imbuto mostra una progressione a gradini. Simile a un grafico a piramide rovesciata, va generalmente dall'alto — contatti e clienti potenziali — verso il basso lungo l'imbuto, con i potenziali acquirenti che diventano più propensi all'acquisto man mano che si scende. Infine, nell'ultimo gradino dell'imbuto, i clienti passano da potenziali ad acquisiti.

Sebbene la forma di un grafico a imbuto sia simile a quella di un grafico a piramide rovesciata, gli scopi sono molto diversi e non sono correlati.

Grafici a ciambella o a torta

Sebbene il grafico a ciambella o il grafico a torta non mostri una gerarchia, può essere utilizzato, come il grafico a piramide, per mostrare un singolo set di dati. Si tratta di un altro strumento molto semplice che indica facilmente e graficamente un insieme di informazioni, di solito la distribuzione delle vendite, la quota di mercato o simili.

Grafici Mekko, Marimekko, Mekko a barre o a mosaico

Questi tipi di grafico possono mostrare l'importanza relativa di qualcosa. Tuttavia, a differenza della semplicità di un grafico piramidale, che mostra un solo insieme di informazioni, un grafico Mekko, Marimekko o a mosaico può mostrare più gruppi di dati. Ciò avviene attraverso grafici a barre in cui la larghezza e i segmenti di altezza mostrano l'importanza relativa, spesso accanto a tipi di prodotti, segmenti di popolazione o regioni. Sono molto più complessi dei grafici a piramide.

Diagrammi di Sankey

Un diagramma di Sankey mostra un flusso di valori o flussi di lavoro. Sono multilivello e molto più complessi dei semplici grafici piramidali, ma possono essere ridotti per visualizzare lo stesso livello di informazioni di base. Se una serie di flussi di lavoro è troppo complicata per un diagramma a piramide, un diagramma di Sankey potrebbe essere l'alternativa da utilizzare.

Visualizzazioni/grafici con Spotfire
Visualizzazioni/grafici con Spotfire
Dai un'occhiata a questa demo per vedere quanto Spotfire sia in grado di rendere facile la visualizzazione dei tuoi dati sotto ogni aspetto.

Il futuro dei grafici a piramide

Sebbene le applicazioni di un grafico piramidale siano limitate, sono incredibilmente efficaci se utilizzate correttamente. Se si seguono buone pratiche di creazione dei grafici, sono ideali per mostrare concetti semplici, flussi di lavoro e singole serie di dati che devono mostrare una percentuale o una quantità di un gruppo generale o di un confronto.

Tuttavia, se un set di dati è di grandi dimensioni, presenta più fattori o non ha una ragione valida per richiedere un grafico a piramide, come ad esempio per illustrare una gerarchia, allora altri tipi di grafico saranno molto più efficaci.